Bando voucher digitali I4.0

Venerdì 19 Giugno 2020

Bando voucher digitali I4.0

Voucher per la digitalizzazione delle imprese. Le domande possono essere presentate a partire dal 29 giugno 2020.

La Camera di Commercio di Arezzo - Siena, nell’ambito delle attività previste dal Piano Transizione 4, a seguito del decreto del Ministro dello Sviluppo economico del 12 Marzo 2020 che ha approvato il progetto “Punto Impresa Digitale” (PID), intende promuovere la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle Micro, Piccole e Medie Imprese , di tutti i settori economici attraverso il sostegno economico alle iniziative di digitalizzazione, anche finalizzate ad approcci green oriented del tessuto produttivo.

Nello specifico, l’iniziativa “Bando voucher digitali I4.0 - Anno 2020”, che ha uno specifico bando per la provincia di Arezzo ed uno per quella di Siena, si propone di:

promuovere l’utilizzo, da parte delle MPMI della circoscrizione territoriale camerale, di servizi o soluzioni focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali in attuazione della strategia definita nel Piano Transizione 4.0;

favorire interventi di digitalizzazione ed automazione funzionali alla continuità operativa delle imprese durante l’emergenza sanitaria da Covid-19 e alla ripartenza nella fase post-emergenziale.

sviluppare la capacità di collaborazione tra MPMI e tra esse e soggetti altamente qualificati nel campo dell’utilizzo delle tecnologie I4.0, attraverso la realizzazione di progetti mirati all’introduzione di nuovi modelli di business 4.0 e modelli green oriented;

Le agevolazioni saranno accordate sotto forma di voucher.

I voucher avranno un contributo massimo di euro 3.500,00 e dovranno comunque contare un investimento minimo di Euro 1.430,00 (per riconoscere un contributo di almeno 1.000,00 Euro ad impresa).

L’entità massima dell’agevolazione non può superare il 70% delle spese ammissibili.

Alle imprese in possesso del rating di legalità verrà riconosciuta una premialità di euro 250,00 nel limite del 100% delle spese ammissibili e nel rispetto dei pertinenti massimali de minimis.

I voucher saranno erogati con l’applicazione della ritenuta d’acconto del 4% ai sensi dell’art. 28, comma 2, del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 600.

A pena di esclusione, le domande di voucher devono essere trasmesse esclusivamente in formato immodificabile PDF con sottoscrizione digitale o autografa (nel secondo caso accompagnata da documento d'identità) dal legale rappresentante dell'impresa richiedente, dal giorno 29/06/2020 al giorno 30/09/2020 e comunque fino ad esaurimento risorse disponibili.

Saranno automaticamente escluse le domande inviate prima e dopo tali termini. Non saranno considerate ammissibili altre modalità di trasmissione delle domande di ammissione al voucher.

Riferimenti:

* sede di Siena: 0577/202565-579-548

* sede di Arezzo: 0575/303857-808

Ultima modifica: Lunedì 29 Giugno 2020