Nuovo standard di numerazione per carte tachigrafiche- Novità per la stampa in azienda dei certificati di origine - Novità per le ricerche effettuate su registroimprese.it - Attivo da remoto il desk per l'export di ICE

Giovedì 16 Aprile 2020

Nuovo standard di numerazione per carte tachigrafiche- Novità per la stampa in azienda dei certificati di origine - Novità per le ricerche effettuate su registroimprese.it - Attivo da remoto il desk per l'export di ICE

 

Dal 15 aprile 2020  la Carta Tachigrafica italiana adotterà un nuovo standard di numerazione. Non sarà comunque necessario sostituire le carte attualmente in dotazione fino alla loro scadenza naturale.La modifica introdotta nasce dall’esigenza di apportare dei correttivi per risolvere un problema tecnico di comunicazione tra alcune tipologie di Carta e il tachigrafo intelligente. Analoghe misure sono in fase di adozione anche da altri paesi europei.

Adempimenti necessari prima della restituzione della vecchia Carta Azienda e dell'utilizzo della nuova Carta azienda

In fase di richiesta di rinnovo o sostituzione di una Carta Azienda, il titolare dovrà preventivamente operare il trasferimento dei dati dai Tachigrafi su cui sono state effettuate operazioni con la carta azienda precedente (da sostituire o rinnovare). Questa operazione non sarà più possibile con la nuova Carta che adotta diversa numerazione.In caso di impossibilità di effettuare il trasferimento dei dati (per malfunzionamenti o carte scadute), sarà necessario il supporto di un Centro tecnico autorizzato.

Quì le modalità di rilascio nella fase emergenziale ed altre informazioni 


Il servizio Stampa in Azienda consente all’impresa di stampare i certificati di origine, richiesti telematicamente tramite il sistema Cert'O – Certificati per l'estero, direttamente presso la propria sede.

N.B.:l’impresa deve verificare preventivamente l’accettazione di certificato di origine stampato in azienda nei rapporti le Autorità doganali e i clienti esteri.

 

Per maggiori informazioni

 


 

Dal 31 marzo  in registroimprese.it, a fronte di una ricerca anagrafica, oltre a poter visualizzare il codice ateco dell'impresa, è stato inserito un rimando a consultare, su ateco.infocamere.it, l'elenco delle attività che possono rimanere aperte:

L'indicazione evidenziata in rosso è visibile solo se, per l'impresa ricercata, è presente almeno un codice Ateco.

Nei prossimi giorni lo stesso rilascio sarà effettuato anche in Telemaco.

 

 

 


ICE-Agenzia ed il Gruppo Cassa Depositi e Prestiti, per favorire l’internazionalizzazione e la promozione del Made in Italy, danno il via ad una collaborazione per rafforzare la presenza istituzionale sul territorio attraverso  il servizio Export Flying Desk che sarà attivo da remoto per tutte le Regioni d'Italia.

Una volta a settimana, ogni mercoledì, dalle ore 09:00 alle ore 16:00, un referente ICE-Agenzia sarà collegato da remoto per un colloquio finalizzato ad aiutare le aziende della Toscana  ad avviare o consolidare la loro presenza all’estero. Gli incontri/colloqui, individuali e gratuiti mirano ad illustrare gli strumenti che ICE-Agenzia mette a disposizione, anche in collaborazione con CDP e SACE-SIMEST, per favorire l’internazionalizzazione e la promozione dell’eccellenza italiana all’estero. Per chi è interessata/o a incontrare un referente ICE per approfondire l’offerta dei servizi mirati ad affrontare nuovi mercati,è possibile richiedere un appuntamento su questa pagina.  Il referente ICE-Agenzia rocontatterà  per concordare i dettagli dell’incontro.

 

 

Ultima modifica: Venerdì 24 Aprile 2020