Rifinanziate le agevolazioni per le misure Brevetti+, Disegni+ e Marchi+

Mercoledì 27 Luglio 2022

Rifinanziate le agevolazioni per le misure Brevetti+, Disegni+ e Marchi+

Operativo anche il servizio di primo orientamento sulle tematiche brevettuali coordinato dalle Camere di Commercio toscane

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 156 il Decreto ministeriale che riapre, per il 2022, i finanziamenti da destinare alle misure di agevolazione per Brevetti +, Disegni + e Marchi +. L'ammontare complessivo dei contributi è pari a 46 milioni di euro così suddivisi: 20.000.000,00 per la misura Brevetti+ a cui devono aggiungersi euro 10.000.000,00 derivanti dalle risorse PNRR; euro 14.000.000,00 per la misura Disegni+ ed euro 2.000.000,00 per la misura Marchi+.
Le date di avvio della presentazione delle domande saranno comunicate sulla Gazzetta Ufficiale e sul sito www.uibm.mise.gov.it entro trenta giorni dalla pubblicazione del decreto (avvenuta il 6 luglio 2022). E' consultabile  la pagina del sito ministeriale dedicata ai finanziamenti.

Ricordiamo che è anche operativo , per le imprese aretine e senesi, il servizio di primo orientamento sulle tematiche inerenti la Proprietà Industriale .Il servizio è attivo grazie ad una convenzione siglata tra Unioncamere Toscana e i Consulenti in proprietà industriale, iscritti all'Ordine ai sensi del Dlgs 30 del 10/02/2005 e/o gli studi di consulenza con mandatari iscritti all'Ordine richiamato, aventi sede anche solo operativa nella Regione Toscana.

L’iniziativa, che vede coinvolte le Camere di Commercio della Regione ha lo scopo di offrire agli utenti che ne facciano richiesta un' informazione qualificata per meglio orientarsi nel quadro delle diverse opportunità di tutela della proprietà industriale e ai consulenti interessati la possibilità di aderire alla convenzione collegandosi direttamente al sito dell'Unioncamere Toscana (Unioncamere Toscana).

Il servizio è gratuito, si avvale della collaborazione dei consulenti, iscritti all’ordine ed aderenti alla convenzione (per visionare l'elenco dei consulenti aderenti clicca qui) e viene svolto presso l’Ente camerale ogni secondo e quarto giovedì del mese con orario 15.00-17.00.

Il servizio è rivolto

- all’imprenditore, per valorizzare e tutelare la propria idea imprenditoriale
- all’inventore, per capire difficoltà, prospettive, costi e benefici di una propria idea o progetto
- a tutti coloro che vogliono conoscere gli strumenti a disposizione per sfruttare al meglio la propria creatività

Gli appuntamenti con i consulenti, previa registrazione, devono essere richiesti on-line dal portale Unioncamere Toscana

Nella richiesta deve essere specificato l'oggetto, che può essere: marchio nazionale, marchio internazionale, marchio comunitario, brevetto per invenzione industriale nazionale, brevetto per modello di utilità nazionale, brevetto europeo, brevetto internazionale, registrazione di disegni o modelli, registrazione di disegni o modelli internazionali o comunitari, varietà vegetali, topografie dei prodotti a semiconduttori.

L'appuntamento con il consulente può essere richiesto una sola volta per lo stesso tipo di quesito.

La Camera di Commercio di Arezzo - Siena dara' conferma della data di incontro con l'indicazione della sede e dell'orario fissato.

Eventuali disdette per cause impreviste dovranno essere comunicate all'Ufficio Brevetti e Marchi con la massima celerità. Parimenti l'Ufficio provvederà a dare comunicazione all'azienda dell'eventuale impedimento del consulente in proprietà industriale.

Gli incontri con i consulenti in proprietà industriale, avranno una durata massima di 30 minuti e si svolgeranno, a seconda delle richieste presso la sede di Arezzo o presso la sede di Siena (durante il mese di agosto il servizio e' sospeso).

L'intero procedimento ha carattere riservato: tutta la documentazione consegnata viene trattata limitatamente a quanto necessario per l'organizzazione dell'incontro con i consulenti; gli stessi consulenti operano osservando il segreto professionale, e non possono utilizzare o divulgare le informazioni ed i dati di cui vengono a conoscenza nello svolgimento dell'incontro.

Il colloquio è da intendersi a scopo informativo individuale e non costituisce parere professionale esaustivo.

I consulenti e la Camera di Commercio non sono responsabili per l'utilizzo che l'utente possa fare del contenuto del colloquio, né' per l'eventuale affidamento ingenerato con la prospettazione della soluzione dei casi sottoposti.

 

Ultima modifica: Mercoledì 27 Luglio 2022