MUD -Modello Unico Dichiarazione ambientale

Il Modello Unico di Dichiarazione ambientale (MUD), istituito dalla Legge 25 gennaio 1994 n. 70, è la dichiarazione che i soggetti obbligati previsti dall’art. 189 del D.Lgs. 152/06 e s.m.i. (produttori, trasportatori e gestori di rifiuti) sono tenuti a presentare annualmente con riferimento all’anno precedente alle Camere di Commercio competenti per territorio.

Queste ultime hanno quindi il compito, attraverso Unioncamere, di raccogliere tutte le dichiarazioni e trasmetterle agli enti competenti in materia ambientale in formato elettronico.

Allo stato attuale la banca dati MUD costituisce ancora la principale fonte di dati per quanto riguarda i rifiuti speciali.

La dichiarazione è articolata nelle seguenti sezioni:

  1. Rifiuti Speciali
  2. Veicoli fuori uso
  3. Imballaggi
  4. Rifiuti da apparecchiature Elettriche ed Elettroniche
  5. Rifiuti Urbani, Assimilati e raccolti in convenzione
  6. Produttori di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche

I modelli di dichiarazione MUD vengono emanati con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri.


Comunicazione anno 2022 

 La data di scadenza per la presentazione del MUD 2022 è il 21 maggio 2022. ( GU Serie Generale n.16 del 21-01-2022 - Suppl. Ordinario n. 4, il D.P.C.M. del 17 dicembre 2021 relativo all’ “Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l'anno 2022”.)

PagoPA​-   Istruzioni Pagamento SIPA

Accesso piattaforma SIPA

Servizio da selezionare:  MUD -Modello Unico Dichiarazione ambientale

 

VADEMECUM

PRESENTAZIONE DEL MODELLO UNICO DI DICHIARAZIONE AMBIENTALE

MUD 2022

Termine presentazione modello: 21.05.2022

 

Si comunica che è stato pubblicato sulla G.U. Serie Generale n.16 del 21.01.2022 - Suppl. Ordinario n. 4, il D.P.C.M. del 17 dicembre 2021 relativo all’ “Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l'anno 2022.”

 

Chi deve presentare il MUD:

Il Modello Unico di Dichiarazione ambientale, che sarà utilizzato per le dichiarazioni da presentare nel 2022 con riferimento all'anno 2021, come disposto dalla legge 25 gennaio 1994, n. 70, è articolato in sei “Comunicazioni”, che identificano le tipologie di rifiuti per le quali è necessario presentare il modello:

1. Comunicazione Rifiuti:

  • Chiunque effettua a titolo personale attività di raccolta e trasporto dei rifiuti;

  • Commercianti ed intermediari di rifiuti senza detenzione;

  • Imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e smaltimento dei rifiuti;

  • Imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti pericolosi;

  • Imprese ed enti che hanno più di dieci dipendenti e sono produttori iniziali di rifiuti non pericolosi derivanti da lavorazioni industriali, da lavorazioni artigianali e da attività di recupero e smaltimento di rifiuti, fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento dei fiumi;

  • I Consorzi e i sistemi riconosciuti, istituiti per il recupero e il riciclaggio di particolari tipologie di rifiuti, ad esclusione dei Consorzi e sistemi istituiti per il recupero e riciclaggio dei rifiuti di imballaggio che sono tenuti alla compilazione della Comunicazione Imballaggi;

  • I gestori del servizio pubblico di raccolta, del circuito organizzato di raccolta di cui all’articolo 183 comma 1 lettera pp) del D. lgs. 152/2006, con riferimento ai rifiuti conferitigli dai produttori di rifiuti speciali, ai sensi dell’art.articolo 189, comma 4, del D. Lgs. 152/2006.

     

2. Comunicazione Veicoli Fuori Uso:

  • Soggetti che effettuano le attività di trattamento dei veicoli fuori uso e dei relativi componenti e materiali.

 

3. Comunicazione Imballaggi:

  • Sezione Consorzi: CONAI o altri soggetti;

  • Sezione Gestori rifiuti di imballaggio: impianti autorizzati a svolgere operazione di gestione di rifiuti di imballaggio.

     

4. Comunicazione Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche:

  • Soggetti coinvolti nel ciclo di gestione dei RAEE rientranti nel campo di applicazione del D.Lgs 49/2014.

     

5. Comunicazione Rifiuti Urbani, assimilati e raccolti in convenzione:

  • Soggetti responsabili del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani e assimilati (Comune o soggetti da questo delegati).

     

6. Comunicazione Produttori di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche:

  • Soggetti obbligati all’iscrizione al Registro AEE

 

Le principali modifiche per l’annualità 2022 sono di seguito elencate:

 

  • Inserimento nella Sezione Anagrafica di una nuova scheda “Riciclaggio” da compilarsi da parte di tutti i soggetti che effettuano operazioni di preparazione per il riutilizzo e/o riciclaggio finale sui rifiuti urbani e/o rifiuti di imballaggio o su rifiuti derivanti da prettrattamenti di rifiuti urbani e/o rifiuti di imballaggio anche di provenienza non urbana, che producono materie prime seconde, end of waste, prodotti e materiali dall’attività di recupero;

  • tra i soggetti tenuti alla presentazione della compilazione della Comunicazione Rifiuti Urbani, sono stati inseriti i soggetti che per effetto dell’articolo 198, comma 2-bis del D.Lgs 152/2006, si occupano della raccolta di rifiuti urbani (art. 183, comma 1, lettera b ter), punto 2), conto terzi presso le utenze non domestiche che dovranno compilare alcune parti della Comunicazione e in particolare il “modulo RT- non Pub” (rifiuti raccolti al di fuori del servizio urbano di raccolta);

  • la scheda costi di gestione della Comunicazione Rifiuti Urbani è stata revisionata per garantire una maggiore facilità nella compilazione: in particolare è stata data la possibilità di inserire valori con tre cifre decimali e di inserire valori negativi ad alcuni voci.

 

A breve verranno resi disponibili i portali:

  • MUD Telematico (www.mudtelematico.it) per l’invio delle comunicazioni via telematica relative a :

    - Comunicazione Rifiuti;

    - Comunicazioni Veicoli fuori uso;

    - Comunicazione Imballaggi, sia Sezione Consorzi che Sezione Gestori Rifiuti di Imballaggio;

    - Comunicazione Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche.

  • MUD Comuni (www.mudcomuni.it) per la compilazione e l’invio della Comunicazione rifiuti urbani.

  • MUD Semplificato (https://mudsemplificato.ecocerved.it) per l’invio della Comunicazione semplificata.

  • Registro AEE (www.registroaee.it) per la compilazione e l’invio della Comunicazione apparecchiature elettriche ed elettroniche.

 

Si ricorda che deve essere presentato un MUD per ogni Unità Locale, a prescindere dal numero di Comunicazioni (per Unità Locale si intende la sede presso la quale il dichiarante ha detenuto i rifiuti oggetto della dichiarazione, in relazione alle attività ivi svolte, quali produzione, deposito preliminare, messa in riserva, recupero/smaltimento, depositivo definitivo).

L’Unità Locale coincide con la sede legale nei casi di soggetti che svolgono attività di solo trasporto o attività di intermediazione e commercio di rifiuti senza detenzione.

 

In base all’articolo 6 comma 2-bis della Legge 25 gennaio 1994 n.70,

 

il termine per la presentazione del Modello è fissato per il 21.05.2021.

 

    Si ricorda, infine, che l’art. 258 del D.lgs.vo n. 152 del 2006 relativo alla violazione degli obblighi di comunicazione, fissa in sessanta giorni dalla scadenza del termine fissato dalla legge n. 70 del 1994 il periodo entro il quale la comunicazione tardiva è sanzionata.

    • Il soggetto che non effettua la Comunicazione, ovvero che la effettua in modo incompleto o inesatto è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da € 2.000 ad € 10.000. Se la Comunicazione è effettuata entro il sessantesimo giorno dalla scadenza del termine, si applica la sanzione amministrativa pecuniaria da € 26,00 ad € 160.

    • Comunicazione Veicoli fuori uso: il soggetto che non effettua la Comunicazione o la effettua in modo incompleto o inesatto, è punito con la sanzione pecuniara amministrativa da € 3.000 ad € 18.000.

    • Comunicazione Produttori AEE: il produttore che non effettua l’iscrizione al Resgitro AEE o non effettua le Comunicazioni delle informazioni ivi previste, ovvero le comunica in modo incompleto o inesatto, è soggetto alla sanzione amministrativa pecuniaria da € 2.000 ad € 20.000.

     

    Modifiche o integrazioni possono essere comunicate unicamente attraverso la presentazione di un nuovo MUD completo dei dati già dichiarati, da inviare con le medesime modalità utilizzate per la prima comunicazione. La presentazione della nuova dichiarazione è sottoposta al nuovo pagamento dei diritti di segreteria e, nel caso sia presentata oltre il termine di scadenza, alle sanzioni previste dalla normativa vigente.

     

    Sul sito www.ecocamere.it, portale del sistema camerale per aiutare le imprese a orientarsi tra obblighi e opportunità in campo ambientale, sono disponibili le informazioni e i moduli per la compilazione, il software per la presentazione del MUD, e i tracciati record aggiornati per i produttori di software, nonchè il collegamento con il portale per la compilazione del MUD Semplificato - www.mudtelematico.it -

    La Comunicazione Rifiuti Semplificata va compilata tramite il sito mudsemplificato.ecocerved.it e trasmessa via PEC all’indirizzo comunicazionemud@pec.it.


     

    Nulla è cambiato in merito agli importi e alle modalità di pagamento dei diritti di segreteria, che potranno essere versati con Telemaco Pay, Carta di Credito e con PagoPa.

    Per quanto riguarda il MUD Semplificato e il MUD Comuni, laddove l’invio della comunicazione venga effettuata via PEC, il pagamento dei diritti di segreteria potrà avvenire esclusivamente con il circuito PagoPA.

    • 10,00 per ogni MUD inviato telematicamente (versato tramite Carta di Credito o Telemaco Pay);

    • 15,00 per ogni MUD spedito a mezzo PEC (con versamento effettuato tramite PagoPA)

     

    ASSISTENZA E INFORMAZIONI

     

     

    Elenco dei principali contatti per assistenza e quesiti (file PDF)

    Tutte le istruzioni per la presentazione del MUD sono reperibili sul sito di EcoCamere raggiungibile al seguente link: https://www.ecocamere.it/adempimenti/mud

    Per Assistenza contattare il numero: 02 22177090

    Per maggiori informazioni e per scaricare il software per la compilazione e i relativi tracciati record, consultare il portale Ecocamere, nuovo sito ambientale delle Camere di Commercio: https://www.ecocamere.it/elenco/adempimento/mud?type=n

     

     

    Ultima modifica: Lunedì 14 Febbraio 2022