Contributi e finanziamenti

sdfsdfs

Mercoledì 10 Agosto 2022

Dal 9 settembre sarà possibile presentare le domande per ottenere il "bonus fiere" assegnato dal Ministero dello Sviluppo Economico

 Al fine di facilitare la presentazione delle richieste di rimborso, che dovranno avvenire seguendo la procedura messa a disposizione dal Ministero sul sito www.mise.gov.it, le imprese potranno effettuare, già a partire dalle ore 10 del 7 settembre, le verifiche sul possesso dei requisiti tecnici e delle autorizzazioni necessarie in vista dell’invio della domanda di prenotazione del buono dal 9 settembre 2022.

 

L’incentivo “Buono Fiere” è rivolto a tutte le imprese aventi sede operativa nel territorio nazionale che, nel periodo compreso tra il 16 luglio 2022 e il 31 dicembre 2022, partecipano alle manifestazioni fieristiche internazionali di settore organizzate in Italia, di cui al calendario fieristico approvato dalla Conferenza delle regioni e delle province autonome.Lo stanziamento complessivo previsto per l’intervento è di 34 milioni di euro, per l’anno 2022.

I termini e le modalità di presentazione delle istanze di agevolazione sono stati definiti con il decreto del direttoriale 4 agosto 2022.

Le domande di agevolazione, presentate dal legale rappresentate dell’impresa, dovranno pervenire esclusivamente tramite procedura informatica (il cui link sarà reso disponibile, in tempo utile, nella presente sezione), dalle ore 10:00 alle ore 17:00 di tutti i giorni lavorativi, dal lunedì al venerdì, a decorrere dal 9 settembre 2022, secondo le modalità indicate dal decreto direttoriale medesimo. Nell’istanza dovrà essere riportato l’indirizzo di posta elettronica certificata dell’impresa valido e funzionante, che è utilizzato per ogni comunicazione tra impresa e Ministero, nonché l’IBAN relativo al conto corrente bancario intestato al soggetto richiedente.

Il Buono Fiere, che può riguardare la partecipazione a una o più manifestazioni fieristiche, può essere richiesto una sola volta da ciascun soggetto beneficiario.

A decorrere dalle ore 10:00 del 7 settembre 2022 e fino al termine iniziale di apertura dello sportello per l’invio delle domande di agevolazione, inoltre, i soggetti proponenti possono verificare, ai fini dello svolgimento delle successive procedure di compilazione e finalizzazione della domanda di agevolazione, il possesso dei requisiti tecnici e delle necessarie autorizzazioni per accedere e utilizzare la procedura informatica.

Il Buono Fiere è assegnato dal Ministero, sulla base dell’ordine temporale di ricezione delle domande, ed è inviato dal Ministero all’indirizzo di posta elettronica certificata del soggetto beneficiario, come indicata in sede di presentazione della domanda.

Sono ammissibili all’agevolazione, fino a esaurimento delle risorse disponibili per l’intervento, le spese sostenute dalle imprese per la partecipazione alle manifestazioni fieristiche, consistenti in:

spese per l’affitto degli spazi espositivi. Oltre all’affitto degli spazi espositivi, rientrano in tale categoria le spese relative al pagamento di quote per servizi assicurativi e altri oneri obbligatori previsti dalla manifestazione fieristica;

  • spese per l’allestimento degli spazi espositivi, comprese le spese relative a servizi di progettazione e di realizzazione dello spazio espositivo, nonché all’esecuzione di allacciamenti ai pubblici servizi;
  • spese per la pulizia dello spazio espositivo;
  • spese per il trasporto di campionari specifici utilizzati esclusivamente in occasione della partecipazione alle manifestazioni fieristiche, compresi gli oneri assicurativi e similari connessi, nonché le spese per i servizi di facchinaggio o di trasporto interno nell’ambito dello spazio fieristico;
  • spese per i servizi di stoccaggio dei materiali necessari e dei prodotti esposti;
  • spese per il noleggio di impianti audio-visivi e di attrezzature e strumentazioni varie;
  • spese per l’impiego di hostess, steward e interpreti a supporto del personale aziendale;
  • spese per i servizi di catering per la fornitura di buffet all’interno dello spazio espositivo;
  • spese per le attività pubblicitarie, di promozione e di comunicazione, connesse alla partecipazione alla fiera e quelle sostenute per la realizzazione di brochure di presentazione, di poster, cartelloni, flyer, cataloghi, listini, video o altri contenuti multimediali, connessi alla partecipazione alla manifestazione fieristica.

Non sono ammesse all’agevolazione le spese relative a imposte e tasse. L’imposta sul valore aggiunto è ammissibile all’agevolazione solo se la stessa rappresenta per il beneficiario un costo effettivo non recuperabile.

L'art. 9 disciplina il regime di cumulabilità con le altre agevolazioni pubbliche comprese quelle della nostra Camera di Commercio

La pagina del sito del Ministero dello Sviluppo Economico dedicata al bando

 

Ultima modifica: Martedì 20 Settembre 2022
Mercoledì 20 Luglio 2022

#InnovARSI2022 - Avvisi per il sostegno alla competitività del tessuto imprenditoriale e per lo sviluppo economico delle province di Arezzo e di Siena- Riapertura termini dal 26 luglio al 2 agosto 2022

  #InnovARSI2022  - Riaperti i  termini per la presentazione delle domande dal 26 luglio al 2 agosto 2022. -  (solo per organismi con sede legale in provincia di Arezzo) 

La Camera di Commercio di Arezzo - Siena, nell’ottica di orientare gli sforzi organizzativi, finanziari e promozionali per la crescita e l’innovazione dei settori produttivi del territorio, nell'ambito delle proprie linee prioritarie d’intervento risultanti dai documenti di programmazione, nonché dalle competenze assegnate dal Decreto Legislativo n. 219/2016 per il riordino delle funzioni e del finanziamento delle Camere di Commercio, ha attivati due avvisi, uno per la provincia di Arezzo ed uno per quella di Siena, per sostenere e promuovere programmi di intervento in favore dell’innovazione dei comparti economici  delel due province.Le domande di partecipazione potranno essere presentate da:
1) Organismi associativi privati portatori di interessi diffusi e collettivi del sistema delle imprese con sede legale e/o unità locale in provincia di Arezzo o di Siena, presenti negli Archivi delle forze sociali rappresentate nel CNEL durante le varie consiliature;
2) Società di servizi degli Organismi di cui al punto a) aventi sede legale e/o unità locale nella provincia di Arezzo o di Siena purché controllate dai suddetti organismi ai sensi dell’art. 2359 c.c. e strumentali all’attività delle stesse;

 Le domande di partecipazione, redatte utilizzando esclusivamente l’apposita modulistica (allegata ai presenti avvisi)  dovrà, a pena di inammissibilità, essere sottoscritta dal legale rappresentante.

 La domanda potrà essere presentata:

 tramite PEC al seguente indirizzo: cciaa.arezzosiena@as.legalmail.camcom.it, indicando nell'oggetto: "#InnovARSI2022”: AVVISO PER IL SOSTEGNO ALLA COMPETITIVITÀ DEL TESSUTO IMPRENDITORIALE E PER LO SVILUPPO ECONOMICO DELLA PROVINCIA DI ................... ( riportare Arezzo o Siena a seconda del territorio interessato).

 in alternativa con consegna a mano  agli Uffici Protocollo delle sedi di Arezzo e di Siena  della Camera di Commercio di Arezzo – Siena.

Ultima modifica: Mercoledì 10 Agosto 2022
Lunedì 18 Luglio 2022

Pubblicazione delle graduatorie provinciali bandi voucher digitali I4.0 2022

Ultima modifica: Mercoledì 27 Luglio 2022
Giovedì 30 Giugno 2022

Guida di orientamento agli incentivi per le imprese

La guida , redatta dalla Direzione della competitività territoriale della Toscana e Autorità di gestione settore politiche e iniziative per l'attrazione investimenti,  raccoglie tutte le informazioni sulle possibilità di accesso a fondi comunitari, statali e regionali per incentivarne così l'utilizzo.

E' scaricabile all'indirizzo:   https://bit.ly/RTGuidaIncentivi_04-2022 

 

 

Ultima modifica: Mercoledì 27 Luglio 2022
Giovedì 31 Marzo 2022

Interventi promozionali in favore dell’Export provinciale senese anno 2022

La Camera di Commercio di Arezzo-Siena, al fine di incentivare l’esportazione e dare impulso verso nuovi mercati, prevede la possibilità di sostenere la partecipazione a fiere estere attraverso il bando “Interventi promozionali in favore dell’Export provinciale senese anno 2022”. Il bando è destinato a coprire parte delle spese che le imprese sostengono per la partecipazione a manifestazioni fieristiche internazionali o eventi ad esso assimilabili intracomunitarie (Italia compresa ) ed extracomunitarie.

Ultima modifica: Giovedì 22 Settembre 2022