Attività Molitorie

L’esercizio dell’attività di molitura, nuovo impianto (molino) o riattivazione impianto preesistente, trasformazione, trasferimento e subingresso in molino esistente è subordinata alla SCIA da presentare con Comunicazione Unica al Registro delle Imprese competente per territorio che, come previsto dall’art. 80 sexies del D.Lgs. n. 59/2010, provvederà a trasmetterla allo sportello unico per le attività produttive del Comune territorialmente competente che a sua volta provvederà ad inoltrarla ai vari enti ed uffici coinvolti, ciascuno per la parte di propria competenza.

Eventuali integrazioni e modifiche da apportare alla pratica SCIA verranno richieste dal SUAP competente, non avendo la Camera di Commercio I.A.A. alcuna competenza diretta sulla materia affidata interamente dalle nuove disposizioni ad altri soggetti, come specificato dalla nota del Ministero dello Sviluppo Economico prot. n. 0224546 del 22/12/2014.

 

In attesa dell’adozione della modulistica unificata e standardizzata di cui all’art. 2, comma 1, del D.lgs. 126 del 30/06/2016, qualora non fossero disponibili sul sito internet del competente Comune la modulistica e le informazioni previste dall’art. 2, comma 2 del d.lgs. 126 del 30/06/2016, gli utenti potranno utilizzare la modulistica predisposta dall’Ente Camerale scaricabile da questo sito.

Normativa
Attuazione della direttiva 2006/123/CE relativa ai servizi nel mercato interno.
Misure urgenti per la tutela dei consumatori, la promozione della concorrenza, lo sviluppo di attivita' economiche
Ultima modifica: Giovedì 4 Luglio 2019