Installazione di Impianti

L’impresa che intende svolgere le attività di installazione, ampliamento, trasformazione, manutenzione di impianti previste dal DM 37/2008, per iscriversi al Registro Imprese, deve presentare tramite ComUnica una pratica telematica avendo cura di allegare la S.C.I.A con cui dichiara il possesso dei requisiti tecnico-professionali previsti dalla legge.

 

I soggetti giuridici che possono essere abilitati all’installazione di impianti sono le imprese singole o associate regolarmente iscritte al registro delle imprese o all’albo artigiani.

Poiché tale attività è prerogativa delle imprese non possono essere abilitate ad esempio le associazioni e tutti i soggetti “non imprese” disciplinati nel primo libro del codice civile.

 

In mancanza del Responsabile Tecnico l'impresa non può esercitare l'attività.

 

La Camera di commercio, entro 60 gg. dalla presentazione della S.C.I.A., verifica il possesso dei requisiti necessari e, se accerta la mancanza degli stessi, dispone il divieto di prosecuzione dell'attività e la sua successiva cancellazione dal R.I.

Normativa
Norme per la sicurezza degli impianti.
Differimento termini nel settore delle attività produttive ed altre disposizioni urgenti in materia.
Regolamento recante riordino delle disposizioni in materia di attivita' di installazione impianti all'interno degli edifici.
Ultima modifica: Venerdì 28 Giugno 2019